Nanni cerca di placcare l'ala del Carpi

Torna in campo, dopo oltre due mesi di stop, l'ER LUX RF79 che in una domenica di sole affronta il Rugby Carpi per accedere alle semifinali promozione in Serie B.

Senza numerosi titolari il XV allenato da "Tito" Savini punta sulla linea verde e la mediana Ghetti - Zuccherelli, all'anagrafe conta 37 anni in due.

L'incontro si preannuncia ostico ed impegnativo ed i forlivesi cercano da subito di mettere le mani sulla partita: neanche sessanta secondi di gioco e Fela porta la palla sotto i pali emiliani consentendo a Marzocchi di allungare con la trasformazione ed il tabellone è subito sul 7 a 0.

Neanche il tempo di tornare a metà campo che sempre Marzocchi, questa volta con il piede, allunga a 10 punti grazie ad una punizione messa fra i pali seppur da posizione angolata.

Il Carpi non ci sta a recitare la parte della vittima sacrificale, reagisce ed inizia a giocare: al primo assalto il direttore di gara fischia il primo fallo contro i forlivesi ed estrae addirittura il cartellino giallo contro Fela.

Sulla punizione che ne consegue i carpigiani segnano e si portano sul 10 a 7.

Seppur in 14 i forlivesi continuano ad attaccare e sempre Marzocchi porta altri tre punti in carniere portando il risultato sul 13 - 7, ma poco dopo sono gli emiliani che, sul seguente attacco al largo, arrivano in meta e, grazie alla trasformazione, passano in vantaggio per la prima volta: 13 a 14 ed ancora venti minuti per arrivare a fine primo tempo.

Con le squadre di nuovo in parità Coach Savini opera le prime sostituzioni: fuori Zanzani dolorante alla gamba e dentro Toledo e fuori Monier per Zaccariello.

La squadra si riassesta e Piegari segna in bandierina per il sorpasso biancorosso che porta il risultato sul 18 a 14, mentre qualche minuto dopo Marzocchi allunga al piede per il momentaneo 21 a 14.

In uno degli ultimi attacchi della prima frazione gli ospiti trovano una marcatura su punizione e fissano, dopo quaranta minuti, il tabellone sul 21 a 17.

La ripresa, per i forlivesi, riprende con gli stessi XV che hanno concluso il primo tempo e l'incontro inizia a prendere ulteriore vigore: al minuto 56 Cerchier viene spedito dietro ai pali per dieci minuti (placcaggio alto) e gli ospiti ne approfittano per segnare la meta del 21 a 22.

Marzocchi ha, un paio di minuti dopo, la possibilità di riportare i forlivesi in avanti, ma il suo calcio di punizione si spegne alla destra dei pali.

Appena entrati negli ultimi 10 minuti di gioco gli emiliani segnano una splendida meta coast-to-coast e sembrano chiudere la contesa allungando sul 21 a 29, ma i forlivesi non sono domi e pochi secondi dopo si riportano a -5 sempre grazie ad un calcio di punizione di Marzocchi.

Gli ultimi 5 minuti sono al cardiopalma con la panchina forlivese che salta in piedi due volte chiedendo prima la meta di punizione prima per un placcaggio al collo in mezzo ai pali ai danni del mediano Toledo, e poi un cartellino giallo per un fallo professionale sulla linea di meta.

All'ultimo assalto ed all'ennesimo fallo degli ospiti il direttore di gara punisce con un giallo un giocatore carpigiano, ma i biancorossi non riescono più a marcare e l'incontro si conclude col punteggio di 24 a 29 per gli ospiti.

"Nonostante la sconfitta la squadra ha fatto una bella partita di cuore e sacrificio. Mancavano numerosi giocatori non ancora in regola col return to play e questo ci ha condizionato nelle scelte tattiche, ma chi è sceso in campo ha davvero dato tutto quello che poteva ed ha fatto una prova assolutamente positiva" sono le prime parole a fine partita dell'allenatore biancorosso, che prosegue "Il fatto di stare a rimpiangere una meta di punizione a due minuti dalla fine ci fa capire che siamo rimasti in gara fino all'ultimo secondo e questo è assolutamente un segnale positivo. I due migliori in campo, Edoardo Ghetti ed Edoardo Zuccherelli contano 37 anni in due e questo è un ulteriore segnale positivo. Diciamo che, nonostante la sconfitta, il nostro bicchiere è mezzo pieno ed ora giocheremo le prossime partite senza l'assillo del risultato in modo da poter provare ulteriori soluzioni" conclude il coach forlivese.

Domenica prossima scenderà a Forlì la squadra cadetta del Colorno che ha perso a Ravenna ai calci piazzati, dopo che l'incontro si è concluso sul 7 a 7.

 

SERIE C

ER LUX RF79 - Carpi Rugby 24-29 (p.t. 21-17)

Formazione: Marzocchi, Giardini, Zanzani (25' Toledo), Piegari, Zuccherelli, Ghetti E., Fela, Anacardi, Quercia, Monier (30' Zaccariello), Perugini C., Cerchier, Ciotola.
A disposizione: Casadei, Rossi, Samorì, Silva
Allenatore: Alberto Savini
Marcatori: Marzocchi 14 punti (4 calci punizione + 1 trasformazione), Fela e Piegari 5 punti (1 meta)

Per vedere i pulsanti di condivisione dei social (Facebook, Twitter ecc.), accetta i c o o k i e di "terze parti" relativi a mappe, video e plugin social (se prima di accettare vuoi saperne di più sui c o o k i e di questo sito, leggi l'informativa estesa).
Accetta c o o k i e di "terze parti"