Matteo Gherardi salta l'avversario e si invola verso la meta

Nella finale secca per decidere una delle due vincitrici della fase regionale, i biancorossi di coach Paolo Temeroli giocano una partita perfetta e portano la società biancorossa ha raggiungere la fase interregionale con una giovanile dopo ben 14 anni di astinenza.

Il coach biancorosso, nonostante la doppia sconfitta negli incontri di campionato, era fiducioso sulle possibilità dei suoi ragazzi e nelle due settimane antecedenti il match ha lavorato per far comprendere loro che tutte le squadre, Reno Bologna inclusa, hanno dei punti deboli che, se sfruttati, permettono di batterle ed alla fine dell'incontro, con soddisfazione, racconta: "Avevamo visto che in difesa nel primo canale erano vulnerabili ed infatti abbiamo concentrato lì le nostre attenzioni, mentre il loro attacco è stato costretto ad un lavoro extra nei punti d'incontro in quanto abbiamo difeso veramente bene. In questo modo abbiamo tolto i loro giocatori dal largo ed abbiamo diminuito le loro possibilità di segnare".

Subito dopo il fischio d'inizio uno scatenato Matteo Gherardi marca la prima meta di giornata mentre qualche minuto dopo Edoardo Ghetti, mediano di mischia e "pacemaker" della squadra, centra la punizione che porta le squadre sull' 8 a 0 lasciando di sasso i gialloblù.

La Reno Bologna però è squadra vera e tosta, infatti alla ripresa del gioco approfitta di una una disattenzione sulla ricezione del calcio di ripresa del gioco, recupera la palla e non si lascia sfuggire l'occasione di riaprire la partita, così al 10' minuti riaprono la partita portandosi sul 5 a 8.

ARLAM RF79 però si riprende subito, gioca bene, riguadagna terreno e riporta il gioco nella metà campo felsinea tanto che la logica conseguenza è un'altra meta, sempre di un'incontenibile Gherardi, che al 18° porta il parziale sul 5 - 13 con il quale, nonostante qualche altra occasione per i forlivesi ed un calcio di punizione fortunatamente sbagliato al 27° dai gialloblù, si chiude la prima frazione.

Nella ripresa i mercuriali rallentano un pochino, mentre i bolognesi spingono forte sull'acceleratore per provare a rientrare in partita: le azioni si susseguono rapide, la gara è intensa e la retroguardia forlivese viene sanzionata con qualche punizione, ma passata la sfuriata offensiva della Reno Bologna, l' ARLAM RF79 rialza il baricentro ed al 50° trova altri 3 punti con una punizione sempre grazie al piede di Ghetti.

All'ultima azione Gherardi, oggi inarrivabile per la difesa gialloblù, marca ancora sotto i pali e, con la trasformazione dell'infallibile Ghetti il match termina col punteggio di 23 a 5 con Romagna Mia che rimbomba sulle tribune del Campo Sportivo Dozza

Nell'altra finale la Franchigia Giovanile Bolognese, sul campo di Pieve di Cento ha battuto il Ravenna R.F.C. lasciando ARLAM RF79 come unico rappresentante della Franchigia Romagna alle fasi finali.

Ora per i giovani biancorossi la fase finale prevede un girone a 3 con la Franchigia Toscana Granducato, a Livorno il 19 maggio, e Rugby Perugia, a Forlì il 2 giugno, per decidere chi accederà alla finale dell'Area 3 (Emilia Romagna, Marche, Toscana ed Umbria) fra le tre del girone forlivese e quelle dell'altro girone Pieve, Florentia Rugby e Rugby Pesaro.

CAMPIONATO REGIONALE UNDER 16 - SPAREGGIO FINALE - 12 MAGGIO 2019

Reno Bologna - ARLAM RF79: 5 - 23 (p.t. 5 - 13, mete 1 - 3, punti 0 - 4)

Formazione: Mazzoli, Zamboni, Gherardi M., Ahoua, Gaspari, Zuccherelli E., Ghetti E., Minardi, Mandolesi M., El Hazmiri, Bandini T., Ferrini, Tahiri, Rossi, Prati

A disposizione (ed entrati): Saliu, Bellagamba, Guidi, Esposito, Santolini

Allenatori: Paolo Temeroli, Giovanni Nicotra

Marcatori:: Gherardi M. 15 punti (3 mete), Ghetti E. 8 punti (1 trasformazione + 2 calci punizione)

Per vedere i pulsanti di condivisione dei social (Facebook, Twitter ecc.), accetta i c o o k i e di "terze parti" relativi a mappe, video e plugin social (se prima di accettare vuoi saperne di più sui c o o k i e di questo sito, leggi l'informativa estesa).
Accetta c o o k i e di "terze parti"