Grande successo esterno per l'ER LUX RF79 che, in quel di Macerata, trova il bonus e mette un tassello importante per quel che riguarda il discorso salvezza / accesso al girone promozione.

Con quattro mete, due per tempo, i ragazzi di Temeroli & Turroni sfruttano al meglio la giornata che propone anche il duello fra San Benedetto ed Abruzzo, ed in virtù del pareggio di quest'ultima partita balzano in cima alla classifica a tre giornate dalla conclusione della prima fase del torneo.

Senza Piegari ancora acciaccato Marzocchi viene dirottato ai centri mentre in panchina si rivede capitan Giardini dopo lo stop di quindici giorni fa.

L'inizio è tutto di marca romagnola e dopo due punizioni in 13 minuti di Marzocchi il Forlì conduce già per 6 a 0.

Al 26' la prima marcatura pesante per mano di "Speedy Gonzales"  Sangiorgio che, usando la sua velocità, schiaccia l'ovale in meta per il momentaneo 0-11.

Il giallo preso da Ancona non compromette il gioco biancorosso e sull'ultima azione Marzocchi segna una meta trasformata che manda le squadre al riposo sullo 0 a 18.

I primi cambi effettuati dalla panchina BiancoRossa portano in campo al 50' Pezzi ed il sempreverde D'Agostino per Marchi e Stempkowsky, mentre Macerata rialza la testa ed al 53' accorcia con una meta non trasformata.

Ci pensa Ancona a ristabilire le distanze marcando in posizione defilata, Marzocchi non trasforma, ed a riportare al 60' a +5 i forlivesi, mentre subito dopo Giardini entra per Nanni.

I padroni di casa non ci stanno e cercano di tornare sotto in tutti i modi ed al 63' marcano una meta trasformata che li porta sul 12 a 23 con ancora 17' minuti sul cronometro da giocare.

Zoffoli e Falcini prendono il posto di Zaccariello e Ghetti per dare respiro ad una mischia che inizia ad accusare la fatica.

A qualche minuto dalla fine è il giovane Zanzani a marcare la quarta meta, quella del bonus, che chiude di fatto la partita e nei minuti di recupero c'è solo spazio per la terza marcatura dei padroni di casa, trasformata, che serve solo per rendere meno amaro il passivo: 19 a 28 il tabellone al fischio finale.

La gara di Macerata è stata molto combattuta ed intensa, coi padroni di casa che hanno messo in campo tutte le loro armi per arginare il gioco forlivese, ma la solidità giallonera non è servita a fermare gli attacchi degli Aquilotti che con questi cinque punti fanno un notevole balzo avanti in classifica e si apprestano ad affrontare gli ultimi due incontri del 2018 in relativa tranquillità.

Domenica prossima, nella trasferta di Fano, potrebbero arrivare già i punti della matematica salvezza e, contestualmente, dell'accesso alla Poule Promozione.

CAMPIONATO NAZIONALE SERIE C1 GIRONE E - 7° GIORNATA - 2 DICEMBRE 2018

Banca Macerata Rugby - ER LUX RF79: 19 - 28 (p.t. 0 - 18, mete 3 - 4, punti in classifica 0 - 5)

Formazione: Ancona, Nanni, Marzocchi, Asioli, Sangiorgio, Ragaglia, Parrinello, Roncuzzi, Ghetti, Stempkowsky, Marchi, Gordini, Zaccariello, Silvani, Perugini

A disposizione (ed entrati): D'Agostino, Cerchier, Zoffoli, Pezzi, Falcini, Zanzani, Giardini.

Allenatori: Marco Temeroli, Gabriele Turroni

Marcatori: Marzocchi 13 punti (1 meta + 2 c.p. + 1 trasformazione), Ancona, Sangiorgio Zanzani 5 punti (1 meta)

 >>> Vedi tutti i Risultati <<<    ---   >>> Vedi la Classifica aggiornata <<<

Per vedere i pulsanti di condivisione dei social (Facebook, Twitter ecc.), accetta i c o o k i e di "terze parti" relativi a mappe, video e plugin social (se prima di accettare vuoi saperne di più sui c o o k i e di questo sito, leggi l'informativa estesa).
Accetta c o o k i e di "terze parti"