Successo pesante per i biancorossi dell'ER LUX RF79 che, sul terreno amico dell'Inferno Monti, piegano la resistenza di una Polisportiva Abruzzo Chieti  mai doma e sempre in partita fino all'80°.

Formazione ampiamente rimaneggiata per i biancorossi che devono fare a meno di Giardini, Asioli, Magnani e dell'ala Nanni.

Nello Starting XV trova spazio, questa volta come centro, il jolly Cerchier mentre in mischia Ghetti e D'Agostino si accomodano rispettivamente in Terza e Prima Linea.

La partenza è delicata e dopo una breve fase di studio partono le marcature: gli abruzzesi segnano una meta trasformata ed i romagnoli rispondono con una marcatura di Marzocchi trasformata da Ragaglia ed un drop sempre di Ragaglia.

Il match è spigoloso ed i teatini nei raggruppamenti danno parecchio filo da torcere ai biancorossi; poco dopo metà frazione è il mediano di mischia Parrinello a spezzare l'equilibrio segnando una meta che sempre Ragaglia, oggi in giornata si, trasforma, mentre verso il termine della prima metà di gioco è Piegari ad aggiungere altri cinque punti allo score forlivese.

All'ultimo assalto gli ospiti riaprono l'incontro marcando una meta trasformata e si va sul riposo sul 22 a 14.

La ripresa vede le squadre profondere ancora uno sforzo ancor maggiore per portare a casa la contesa e, nella fase centrale della seconda frazione, la Polisportiva Abruzzo prima accorcia le distanze con una punizione (22 a 17 al 50') e poi passa in vantaggio con una meta trasformata per il momentaneo 24 a 22 al 64'.

La gioia degli ospiti dura solo 120 secondi, il tempo che serve ad uno strepitoso Roncuzzi per schiacciare l'ovale oltre la linea bianca per il 27 a 24 che non varierà nei restanti 15 minuti di gioco.

Il finale vede la Polisportiva Abruzzo assediare la linea di meta forlivese e su uno degli ultimi assalti pare esserci la svolta del match, ma il direttore di casa valuta che l'ovale non tocca il terreno e rimane sollevato, fischiando la fine del match fra la gioia dei giocatori dell'ER LUX RF79 ed il rammarico degli ospiti.

Tutto sommato sono cinque punti d'oro che danno relativa sicurezza al Rugby Forlì 1979 in vista della salvezza e dell'ammissione al girone promozione, soprattutto perchè arrivano dopo una prestazione non propriamente brillante ed al termine di un match non proprio facile e giocato in maniera appena sufficiente.

Ora ci sarà una domenica di stop prima della trasferta di Macerata con una squadra che si giocherà con i forlivesi le ultime chances di approdare al girone promozione.

CAMPIONATO NAZIONALE SERIE C1 GIRONE E - 6° GIORNATA - 18 NOVEMBRE 2018

ER LUX RF79 - Pol. Abruzzo Rugby: 27 - 24 (p.t. 22 - 14, mete 4 - 3, punti in classifica 5 - 1)

Formazione: Marzocchi, Ancona, Piegari, Cerchier, Sangiorgio, Ragaglia, Parrinello, Stempkowsky, Roncuzzi, Ghetti, Gordini, Marchi, Perugini, Silvani, D'Agostino.

A disposizione (ed entrati): Zaccariello, Pezzi, Zoffoli, Mambelli, Falcini, Zanzani, Mattiacci

Allenatori: Marco Temeroli, Gabriele Turroni

Marcatori: Ragaglia 7 punti (2 trasformazioni 1 drop), Marzocchi, Piegari, Parrinello e Roncuzzi 5 punti (1 meta)

>>> Vedi tutti i Risultati <<<    ---   >>> Vedi la Classifica aggiornata <<<

Per vedere i pulsanti di condivisione dei social (Facebook, Twitter ecc.), accetta i c o o k i e di "terze parti" relativi a mappe, video e plugin social (se prima di accettare vuoi saperne di più sui c o o k i e di questo sito, leggi l'informativa estesa).
Accetta c o o k i e di "terze parti"